Questo sito utilizza i cookie per offrire un servizio migliore ai propri utenti.

itenfrdejasv

PREMOTO3: Hosciuc a podio

  • Letto 191 volte
  • Print Friendly and PDF
  • Video
In evidenza PREMOTO3: Hosciuc a podio
Vota questo articolo
(3 Voti)

Jacopo Hosciuc torna sul podio con un ottimo secondo posto in gara2 ad appena 9 centesimi dal vincitore Filippo Farioli.

Un week end di gare al Misano World Circuit tutto da ricordare. Prove libere e prove ufficiali disputate con temperature torride che hanno messo in crisi le coperture e di conseguenza il feeling dei piloti con il grip. Jacopo Hosciuc, liberatosi dai fantasmi del pessimo round3 di Imola, ha assunto un atteggiamento da vero leader. Un percorso intrapreso grazie all’aiuto dei tecnici della scuola di motociclismo Smc di Orte che sta portando i primi frutti.

Gara1- Hosciuc scatta dalla nona casella e dopo la prima tornata comincia una rimonta che lo porta al quinto giro a transitare terzo non lontano dal duo di testa composto da Farioli e Lunetta. Probabilmente un calo di lucidità lo costringe ad un forzato recupero e viene risorpassato dal gruppo composto da Cangelosi, Bianchi, Margherito e Falzone (oggi wild card fuori fiches). La gara viene interrotta per pioggia all’inizio dell’ 11° giro decretando anzitempo la classifica. Hosciuc in quinta piazza ma con una penalità di 1 secondo inflitta per aver utilizzato più volte lo spazio oltre i cordoli per voltare. Posizione finale rivista con la settima piazza.

Gara2- L’alfiere del progetto AcademyGP affronta a testa bassa questa gara dichiarata dal direttore di gara “bagnata”.  Asfalto infido per la pioggia caduta pochi minuti prima dello start ma che il sole stava lentamente asciugando. Partenza mediocre che Hosciuc gestisce con molta attenzione. Nelle prime due tornate subisce gli attacchi di vari compagni evidentemente per avere il tempo di valutare le effettive condizioni di grip. Da ricordare la brutta caduta subita nel warm up del mattino dove il giovane è caduto rovinosamente all’ingresso della prima del “Carro” per un eccesso di confidenza con l’asfalto bagnato. Nel corso della terza tornata Hosciuc sorpassa addirittura sei concorrenti del calibro di Bianchi, Margherito, Natali, Sciarretta, Cangelosi e Miceli. Il giro dopo perde una posizione per mano di Bianchi. Ma dalla successiva tornata riconquista la quarta piazza mantenendola fino alla fine del penultimo giro. Nel frattempo le prime due posizioni occupate da Falzone e Volpi, oggi wild card fuori fiches, erano considerate “fantasmi” ai fini della classifica. Appena più staccato (circa 2secondi) Luca Lunetta occupava la terza piazza (prima in classifica effettiva), ma per un problema non meglio dichiarato nel corso dell’ultima tornata viene risucchiato da Farioli che aveva appena sorpassato Hosciuc e Bianchi concludendo in questo ordine al traguardo. A Lunetta viene inflitta anche una penalità di 1 secondo ma che non ha influito sulla redazione della classifica finale.

Il podio di gara2 vede vincitore Filippo Farioli in piazza d’onore Jacopo Hosciuc e Filippo Bianchi a chiudere il podio.

L’attuale classifica vede Hosciuc in quinta posizione a quota 91 punti a 7 punti dalla quarta occupata da Cangelosi. La speciale classifica costruttori vede Racetech in quinta piazza.

Il prossimo round si disputerà al Mugello il fine settimana del 22 settembre 2019.

Per gli appassionati internauti le gare possono essere riviste integralmente sul sito www.elevensports.it.

Ro.Ma.

Video